Tutti gli articoli di admin

Nuovo logo del Liceo Marie Curie

Il progetto «Nuovo Logo del Liceo» è giunto al termine e ha raggiunto l’importante obiettivo: l’esito della votazione, aperta a studenti, genitori, insegnanti e personale non-docente, ha determinato la vittoria del logo numero 4, che ha ottenuto 352 voti.

Il simbolo raffigura, attraverso tre pennellate di rosso, verde e blu, i colori che rappresentano i tre indirizzi di studio e danno un senso di leggerezza e stabilità. Lo stile è essenziale e chiaro. La tipografia è spessa e contrasta con l'armonia del simbolo, dando al logo da un senso di dinamicità.

Il simbolo raffigura, attraverso tre pennellate di rosso, verde e blu, i colori che rappresentano i tre indirizzi di studio e danno un senso di leggerezza e stabilità. Lo stile è essenziale e chiaro. La tipografia è spessa e contrasta con l’armonia del simbolo, dando al logo un senso di dinamicità.

Per visualizzare gli altri loghi finalisti, scarica questo documento: .pdf

Venerdì 27 marzo – Premio Ex Allievo dell’Anno

MAURO BERRUTO
Maturità 1988

Allenatore della Nazionale Volley maschile — Presidente “Destinazione Sport – CONI” — Testimonial Torino 2015, Capitale Europea dello Sport

Venerdì 27 marzo ore 21
Liceo Marie Curie – Sede di Grugliasco
Corso Allamano 120

Programma:

Ore 21,00 – Consegna del premio a Mauro Berruto
Ore 21,15 – Lectio magistralis “Essere una squadra. Lo sport secondo il mio punto di vista
Ore 21,45 – Premiazione “Premio Allievo dell’Anno 2015″

26 candidati per il Premio Allievo dell’Anno

Si comunicano di seguito i nomi delle 26 candidature pervenute per il “Premio Allievo Liceo Marie Curie dell’Anno – 2^ Edizione 2015” (riportati in ordine cronologico di ricezione):

1

Giulia

Bassani

III C

Collegno

2

Marta

Barberis

III C

Collegno

3

Ceretto

Giannone

III C

Collegno

4

Alice

Carbone

III C

Collegno

5

Rosanna

Ferroglio

III C

Collegno

6

Adele

Ravagnani

V C

Collegno

7

Mattia

Gravina

III L

Grugliasco

8

Alessia

Cerrato

II L

Collegno

9

Martina

Cartigiano

IV L

Grugliasco

10

Dario

Baretta

III C

Collegno

11

Silvia

Angelillo

I M

Grugliasco

12

Silvia

Pastore

IV N

Collegno

13

Arianna

Barbanera

III M

Grugliasco

14

Anna

Tarditi

III N

Collegno

15

Jordi

Valle

I Q

Collegno

16

Fabrizio

Paesante

IV P

Collegno

17

Vittoria

De Carlo

I P

Collegno

18

Martina

Quarto

III N

Collegno

19

Stefania

Prizzi

II G

Grugliasco

20

Giacomo

Farinetti

III E

Grugliasco

21

Elena

Tedesco

V R

Collegno

22

Dario

Baretta

III C

Collegno

23

Federico

Bracco

III D

Grugliasco

24

Enrico

Ardissone

III A

Grugliasco

25

Attilio

Domenighini

III A

Grugliasco

26

Fabio

Granello

IV A

Grugliasco

Mauro Berruto è il Vincitore del Premio Ex Allievo dell’Anno 2015

Mauro Berruto

Nato a Torino l’8 maggio 1969, frequenta il Liceo Scientifico Marie Curie di Grugliasco dal 1983 al 1988. Successivamente si laurea in filosofia presso l’Università di Torino con una specializzazione in antropologia culturale, che gli permette di interpretare lo sport come perfetta metafora nei percorsi di costruzione e definizione dell’identità dei gruppi.

Inizia la sua carriera di allenatore nel mondo della pallavolo nel 1994, con una parabola di successi che lo porta in vari club e nella Nazionale finlandese.

Dal 2010 è allenatore della Nazionale Italiana di Volley maschile, vincendo nel 2012 il Bronzo alle Olimpiadi di Londra; il bronzo alla World League e al Gran Champions Cup, entrambe nel 2013, e due argenti, agli Europei del 2011 e del 2013.

Negli anni si è specializzato come speaker e lecturer, dove parla presso Università e gruppi manageriali di aziende particolarmente importanti e che dedicano al tema dello sviluppo delle risorse umane tempo ed attenzione.

Primo incontro del progetto “Nuovo Logo del Liceo”

Lunedì 22 dicembre, presso la Sede di Grugliasco, ha avuto luogo il primo incontro con gli studenti interessati a partecipare al progetto dedicato al restyling del logo del nostro Liceo.

L’ex allievo Paolo Novelli, professionista da oltre trent’anni nel campo della comunicazione e della pubblicità, ha esposto agli studenti il progetto e l’organizzazione del lavoro all’interno del team che si formerà.

L’incontro di presentazione verrà ripetuto nella sede di Collegno. Per maggiori dettagli sul progetto, leggete l’articolo dedicato.

Loghi a confronto

Premio di poesia Katia Lazzarotto

Premio a partecipazione gratuita  e riservata agli studenti liceali delle Province di Torino e Biella

L’ Associazione Ex Allievi Liceo Marie Curie di Grugliasco e Collegno con questo Premio di Poesia desidera ricordare Katia Lazzarotto a 30 anni dalla sua prematura scomparsa,   avvenuta il 21 maggio 1985 davanti al suo Liceo.

Katia, giovane studentessa del Liceo Marie Curie di origini biellesi ma residente a  Collegno, è stata una grande appassionata di poesia. I suoi componimenti, ancora oggi , rimangono a ricordarne la memoria.

Sono ammesse al Premio poesie in lingua italiana, inedite, a tema libero. Si concorre con un massimo di tre poesie di lunghezza non superiore ai 30 versi. Le opere non devono contenere disegni, grafici o illustrazioni di qualunque tipo.

Nel documento allegato troverete ulteriori informazioni sul Premio, il Regolamento completo e la scheda di iscrizione da compilare e spedire via email all’Associazione.

Scarica l’allegato

Il nuovo logo del Liceo Curie lo disegnano gli studenti!

DOPO 40 ANNI IL LOGO DEL “MARIE CURIE” HA LE RUGHE!

AIUTACI A FARGLI IL LIFTING!

DIVENTA ANCHE TU PARTE DEL TEAM!
Cogestione di Lunedì 22 Dicembre 2014, ore 10.00

Aula Arte – Liceo Marie Curie
Corso Allamano, 120 – Grugliasco
(l’evento verrà replicato per gli studenti della Sede di Collegno dopo la pausa natalizia)

Logo Liceo CurieQuello che vedete qui affianco è l’attuale e ufficiale logo del nostro liceo: un “conceptampiamente superato dai tempi, che non rappresenta al meglio i cambiamenti degli ultimi anni dell’Istituto di Grugliasco e Collegno. Alla vigilia dei 40 anni l’immagine della nostra scuola ha bisogno di uno “svecchiamento”!

Lunedì 22 dicembre, in occasione della cogestione (con un evento replicato poi per gli studenti della Sede di Collegno dopo la pausa natalizia) l’esperienza professionale del mondo del lavoro entrerà al Liceo, con un seminario unico nel suo genere.

Termini inglesi, tipici dei professionisti del marketing e della pubblicità quali Brainstorming, Pay off, Concept, Naming, Brief e Font diventeranno così familiari agli studenti.

Il Liceo Marie Curie, con la preziosa collaborazione dell’Associazione Ex Allievi Liceo Marie Curie di Grugliasco e Collegno, vuole arrivare preparato al 2015/2016 (anno del 40° Compleanno) per offrire un’immagine coordinata diversa.

Il nuovo marchio dovrà essere moderno, immediato, accattivante, per rappresentare in maniera ufficiale e unica il nostro Istituto per tutta la comunicazione interna ed esterna: un nuovo Logo capace di riassumere le tre anime del Liceo (Scientifico, Scienze Umane e Linguistico) oltre che le due sedi (Grugliasco e Collegno).

L’Associazione Ex Allievi mette a disposizione Paolo Novelli, studente degli anni ’80 e professionista da oltre trent’anni nella comunicazione e nella pubblicità (creatore tra l’altro del logo dell’Associazione Ex Allievi). Gli studenti delle due sedi (Grugliasco e Collegno) interessati a cimentarsi con questa importante sfida che segnerà il futuro del Liceo verranno riuniti in un apposito team (dopo questo primo incontro di presentazione).

Non occorre avere competenze grafiche, bastano buone idee ed essere motivati al progetto. Paolo Novelli affiancherà i ragazzi con un approccio professionale, insegnando i metodi e i trucchi per arrivare alla concezione e poi alla realizzazione/finalizzazione del logo. Come se fosse il team di una vera agenzia di pubblicità. Per un’esperienza unica e irripetibile. Nel 1979 fu una studentessa del Liceo, Giulia Bruno Parini, a “battezzare” il liceo “Marie Curie” con questo nome.

Saranno quindi gli studenti del Liceo Curie a inventare e creare il simbolo del nuovo Liceo. Il logo prescelto, condiviso con l’Istituto, sarà individuato ed ufficializzato entro il mese di maggio 2015, in modo che divenga attivo e ufficiale a partire dall’Anno Scolastico 2015/2016, anno del 40° anniversario del Liceo Marie Curie.

Scarica la locandina .pdf

Giornata di Orientamento in uscita – 29 novembre 2014

GIORNATA DI ORIENTAMENTO IN USCITA
IVa EDIZIONE

Sabato 29 Novembre 2014, ore 9.00
Aula Magna – Liceo Marie Curie
Corso Allamano, 120 – Grugliasco

Che Facoltà scegliere dopo il Diploma? È meglio restare in Italia o provare subito un’esperienza all’Estero? Le domande di chi frequenta il quarto anno di un Istituto Superiore o di chi sta per sostenere la Maturità sono davvero tante.

Per questo, gli Ex studenti del Liceo Marie Curie torneranno tra i banchi e si confronteranno con gli studenti delle classi Quarte e Quinte in un clima diretto e assolutamente informale.

Gli ex allievi racconteranno la loro esperienza e spiegheranno cosa è successo dopo il Liceo. Si parlerà di università, di lavoro, di successi, di insuccessi, di ripensamenti, di rimpianti e anche di sbagli.

Perché quando si parla di Futuro, tutto diventa importante.

L’iniziativa, unica nel suo genere in Italia, coinvolge ogni anno decine di Ex Allievi e ha già aiutato, nelle tre precedenti edizioni, centinaia di allievi.

Spesso, sono proprio gli ex-maturandi a tornare l’anno successivo e portare la loro esperienza a chi è nella stessa situazione in cui erano loro un anno prima. Da quest’anno, inoltre, potranno partecipare alla Giornata di Orientamento in Uscita non soltanto gli allievi del Liceo Marie Curie, ma anche gli studenti maturandi residenti nei comuni di Grugliasco e Collegno.

La “Giornata Orientamento in Uscita” è un’Esclusiva dell’ ”Associazione Ex Allievi Liceo Marie Curie di Grugliasco e Collegno, organizzata con il prezioso Patrocinio di:

Città di Grugliasco, Città di Collegno, Liceo "Marie Curie"

Il nuovo logo

Il progetto

Gli anni del Liceo sono un po’ gli anni della trasformazione, quando si passa dall’inconsapevole infanzia trascorsa tra i banchi delle Elementari (attraverso quelli della crescita adolescenziale nelle Scuole Medie) a quelli della maturazione. Sono gli anni che ci preparano ad affrontare le scelte che la vita ci proporrà. Il percorso di ognuno potrà poi proseguire con studi universitari o con il lavoro, ma il tempo delle scelte su quali obiettivi abbiamo per il nostro futuro è quello della Scuola Superiore.

Questo concetto di trasformazione, da bambino ad adulto, mi ha fatto pensare al passaggio da bruco a farfalla, quando da un ancora informe bozzolo, si comincia a formare quella che diventerà una creatura pronta a spiegare le ali e a spiccare il volo verso la sua vita. Ma l’immagine delle sole ali non era sufficiente per esprimere anche gli altri concetti che dovevano essere comunicati. Per cui ho cominciato a pensare ad elementi grafici che potessero avere come significante il liceo, la formazione, lo studio e da lì sono arrivato all’oggetto “libro”, base per anni del nostro apprendimento. Visivamente le pagine che si sfogliano hanno una somiglianza con le ali che si spiegano (da una certa prospettiva) e così ho proseguito nel progetto cercando dei tratti esteticamente gradevoli e graficamente eleganti.

Dopo qualche prova sono arrivato a questa soluzione, dove le forme ci comunicano oltre allo spiegamento delle pagine/ali, anche apertura, movimento, differenziazione. Da lì è partito tutto, ognuno poi ha percorso le strade che ha scelto, ma la base che ci accomuna è stato il percorso di studio al Liceo. E l’entusiasmo con cui è nata l’Associazione degli Ex Allievi del Liceo Marie Curie è la dimostrazione di quanto, tutti noi, lo consideriamo come nostra matrice comune, come nostre radici formative.

La scelta del carattere da associare al segno grafico è venuto poi da se, trovando sintonico un segno graziato per comunicare autorevolezza e distinzione. Mentre la differenziazione cromatica delle pagine/ali è stata suggerita anche per evidenziare le tre tipologie di percorsi formativi del Liceo: Scientifico, Linguistico, Scienze Umane.

Personalmente trovo soddisfacente il risultato finale ottenuto, spero sia lo stesso per gli altri Membri dell’Associazione.

Grazie per l’attenzione,

Paolo Novelli

Scarica il .pdf

L’autore

Paolo Novelli. Sono anche io un ex-allievo del Curie (1976-1980) anche se, quando in quell’ottobre di tanterrimi anni fa, salii i gradini del Liceo Scientifico nel giorno della sua inaugurazione, ancora si chiamava X Liceo Scientifico. O, ancor meglio, Dekimos, come amava chiamarlo Franco Massaia. Che, con Annamaria Costantino e Lidia Bilello (i nostri Prof di Inglese, Scienze e Italiano), fin da subito si rivelarono fratelloni maggiori, ancor più che “semplici” insegnanti. Con Annamaria fin da subito il rapporto si trasformò in amicizia, poi consolidata negli anni, tant’è che ancora oggi ci frequentiamo. Con Franco abbiamo perso un po’ i contatti anche se, quando fu nominato preside, assieme ai miei amici più stretti organizzammo uno scherzone richiedendo un incontro urgente in presidenza, facendoci passare per genitori infuriati e presentandoci invece, come in una scena di “Amici Miei”, per far casino in puro spirito goliardico.

A Lidia, scomparsa da poco, va il mio più caro ringraziamento perchè fu lei che in corridoio durante un intervallo tra le lezioni, quasi per caso mi disse che da sognatore visionario quale ero, avrei potuto provare a lavorare in pubblicità. E infatti da trentatrè anni anni mi occupo di comunicazione. Ho lavorato come creativo in studi e house agency, in agenzie piccole, medie e grandi, nazionali e internazionali, da libero professionista o come dipendente. Per qualche anno ho anche insegnato comunicazione, come docente esterno, all’Istituto Europeo di Design. E, dal 2010, assieme ad alcuni ex colleghi di agenzia in cui ero il Direttore Creativo, ho creato La Non Agenzia, una non-agenzia di comunicazione a servizio completo.

La storia con noi in classe

La storia con noi in classe

Testata: La Stampa
Data: 28 marzo 2013
Pagina: 63

Un ex soldato novantenne ha raccontato guerra e vita quotidiana durante il fascismo
Ma i testimoni diretti sono ormai rari e le preziose testimonianze registrate e salvate

Di Fabrizio Assandri

Sulla lavagna c’è scritto «Lezione di storia contemporanea» e a salire in cattedra è il Prof. d’eccezione Pietro Patti, 91 anni, testimone diretto della Seconda Guerra Mondiale. È lui a raccontare agli studenti cosa abbia voluto dire essere giovani durante il conflitto, in un incontro organizzato nei giorni scorsi dall’associazione, da poco costituitasi, ex allievi del liceo Marie Curie di Grugliasco.

L’esperienza
«Volevamo insegnare la storia dal vivo – racconta il docente Claudio Cavallini -, far parlare chi ha vissuto un’epoca non è la stessa cosa rispetto a ciò che si studia sui libri. Solo i testi-moni possono raccontare i problemi reali, le sensazioni, le emozioni e com’era davvero la vita allora. Per questo, l’anno scorso, al carcere Le Nuove, avevamo già incontrato un ex internato». I testimoni però sono sempre meno. «Abbiamo molta difficoltà a trovarne da invitare a scuola – aggiunge il professore – e i nostri studenti non hanno nessun racconto diretto, nemmeno in famiglia, come invece era frequente per la generazione precedente».

Per continuare la lettura Scarica il .pdf